Dedicato a me di TENA
Home Bellezza I conservanti e i prodotti di bellezza: le regolamentazioni europee.

Il prodotto cosmetico

L’Unione Europea definisce prodotto cosmetico nell’articolo 2 del Regolamento sui cosmetici:

(…)si intende per prodotto cosmetico qualsiasi sostanza o miscela, destinata ad essere applicata sulle superfici esterne del corpo umano (epidermide, sistema pilifero e capelli, unghie, labbra, organi genitali esterni) oppure sui denti e sulle mucose della bocca allo scopo, esclusivamente o prevalentemente di pulirli, profumarli, modificarne l’aspetto, proteggerli, mantenerli in buono stato o correggere gli odori corporei“.

Perché una legge

I prodotti di cosmetica sono regolati nel mercato da leggi ben precise poiché esiste la contraffazione a livello internazionale che è nociva sia per la crescita competitiva delle imprese, sia per il benessere e la sicurezza dei consumatori. Molti cosmetici falsi che circolano sul mercato italiano sono fabbricati proprio nel nostro paese, dove sono stati scoperti numerosi laboratori clandestini.
I cosmetici non sono sempre sicuri per la nostra salute: alcuni possono contenere degli ingredienti responsabili di dermatite allergica, come ad esempio profumi, conservanti e coloranti, tinture per capelli.
L’utilizzo illecito di confezioni, packaging e contenitori è nocivo per la salute del consumatore. Prodotti contraffatti contengono, di solito, sostanze di bassa qualità e possono anche presentare un’elevata carica batterica dato che probabilmente i processi produttivi sono svolti in ambienti non idonei dal punto di vista igienico sanitario. Così il cosmetico risulta non efficace o capace di recare disturbi più o meno gravi come le reazioni cutanee, allergie e arrossamenti.
Si stima che gli italiani che hanno avuto dermatiti da cosmetici arrivino al 15%. L’8-15% delle dermatiti da contatto sarebbe causato proprio dai cosmetici quali creme per la pelle, maschere di bellezza, struccanti, make-up, saponi, detergenti per il corpo e per i capelli, deodoranti, profumi, creme solari.

L’importanza delle etichette

Le regolamentazioni europee riguardano le etichette dei vari cosmetici che devono essere scritte nella lingua dello stato in cui il prodotto è venduto. Queste dovranno riportare con chiarezza gli ingredienti che sono contenuti all’interno e le dovute precauzioni per l’impiego. Dovranno essere specificate le possibili particelle di dimensioni molto ridotte che possono costituire i conservanti o coloranti.

Ecco l’elenco delle cose che devono essere puntualmente scritte:

  • il nome e l’indirizzo del responsabile dell’immissione sul mercato del prodotto cosmetico;
  • il contenuto nominale al momento del confezionamento, ossia la quantità di prodotto presente;
  • il numero del lotto di fabbricazione;
  • il Paese d’origine per i prodotti fabbricati in Paesi non membri dell’Unione Europea;
  • la funzione del prodotto, a meno che risulti dalla presentazione dello stesso;
  • le precauzioni particolari per l’impiego;
  • l’elenco degli ingredienti del prodotto nell’ordine decrescente di peso al momento dell’incorporazione.

La tracciabilità del prodotto

E’ necessario inoltre garantire la tracciabilità di un prodotto cosmetico in tutta la catena di fornitura per poter semplificare il controllo sul mercato, nonché per migliorarne l’efficienza. Se si riesce a identificare il lotto di un dato prodotto, sarà più semplice risalire al cosmetico che ha danneggiato la salute di una persona. Di conseguenza si potrà più facilmente toglierlo dal mercato per renderlo conforme alle regole.

E la comunicazione pubblicitaria?

Spesso o quasi sempre ci facciamo guidare da quello che la pubblicità su un prodotto ci racconta di un determinato cosmetico. Parole, immagini e video che possono darci informazioni utili e veritiere o illuderci e confonderci.
L’Unione Europea ha stabilito che sia sulla confezione che nei relativi messaggi pubblicitari, deve essere mostrato la qualità del prodotto, sottoposta a controllo delle autorità competenti. I test effettuati per dimostrare l’efficacia del prodotto provengono da studi scientifici, effettuati presso laboratori interni delle imprese e convalidati presso centri scientifici e medici esterni ed universitari.

Fonti:

www.cosmeticseurope.eu
www.salute.gov.it
www.abc-cosmetici.it

Articoli simili

z