Dedicato a me di TENA
Home Pavimento pelvico Il biofeedback per acquisire coscienza del pavimento pelvico

Che cos’è

Il biofeedback è una tecnica riabilitativa del pavimento pelvico che permette di rieducare il paziente. Il concetto di base è quello di sfruttare la tecnologia solitamente utilizzata nelle strutture ospedaliere per monitorare le funzioni vitali delle persone, al fine di migliorare la conoscenza dello stato di salute del proprio pavimento pelvico.
La tecnica permette di acquisire in tempo reale informazioni necessarie per osservare e valutare, per imparare a controllare gli eventi fisiologici legati al pavimento pelvico.
Le indagini psicofisiologiche effettuate con il biofeedback permettono di ottenere una serie d’informazioni utili al terapeuta per impostare il trattamento.
Questa tecnica può comprendere degli esercizi muscolari specifici, una specie di ginnastica dello sfintere anale, ma anche un’elettroterapia, ovvero una stimolazione passiva delle fibre muscolari dello sfintere anale effettuata mediante corrente elettrica di bassa ampiezza.
La tecnica del biofeedback è indicata specialmente per le persone con incontinenza fecale primitiva o secondaria e per coloro che soffrono di disturbi al pavimento pelvico.

Come funziona?

Il paziente effettua una ginnastica attiva, di contrazione e di rilasciamento, e contemporaneamente osserva un monitor che gli segnala quel che deve fare. La durata è di circa 15 minuti e non richiede preparazione di alcun tipo.
Questa attività minimamente invasiva e non traumatica ha come obbiettivo il miglioramento della sensibilità, la coordinazione, la contrazione e la resistenza dei muscoli perineali che sostengono la vescica, l’utero e il retto-ano. Secondo alcuni è validissimo aiuto e può portare a passi avanti concreti nella ricerca per la prevenzione dei disturbi del pavimento pelvico.
La medicina propone sempre più spesso trattamenti innovativi per la riabilitazione del pavimento pelvico poiché è fondamentale per migliorare la qualità di vita della persona.
Confrontiamoci con il nostro medico specialista sulla possibilità di intraprendere delle strade alternative e consigliate per mantenere in salute il nostro pavimento pelvico.

Articoli simili

z