Dedicato a me di TENA
Home Salute Alimentazione Noci e arachidi per la protezione del cuore.

È vero la frutta secca fa ingrassare ma… solo se mangiata in grosse quantità. La buona notizia è che in particolare noci e arachidi allungano la vita! Uno studio condotto dalla Vanderbilt University Medical Center (VICC), Università statunitense nel Tennessee ha evidenziato la capacità di questi due alimenti di ridurre il rischio di mortalità del 23%. La ricerca è stata effettuata su tre diversi gruppi di persone di differenti etnie: in tutti e tre i gruppi è risultata evidente la riduzione di mortalità in persone più abituate a consumo di noci e arachidi rispetto a quelle che non includevano il consumo di frutta secca nella propria alimentazione.
I benefici provenienti da noci e noccioline dipendono dall’alto contenuto di sostanze nutrienti come grassi acidi insaturi, fibre, vitamine, antiossidanti fenolici, arginina e fitochimici. Questi alimenti hanno proprietà antiossidative e antiinfiammatorie che aiuterebbero a preservare anche il muscolo cardiaco in uno stato di benessere, e a conservare più a lungo la funzione endoteliale.
Attenzione, però, il consumo deve essere equilibrato. Bastano quattro porzioni di noci a settimana, consumate al naturale, magari al mattino per uno spuntino.
I risultati della ricerca al momento sono molto positivi e incoraggerebbero l’introduzione della frutta secca nell’alimentazione di coloro che hanno problematiche cardiache. Le evidenze emerse dalla ricerca sono da confermare, saranno necessarie ulteriori ricerche che ne attestino l’effettiva efficacia. Queste ultime contengono antiossidanti in grado di proteggere cuore e arterie fino a 2 volte di più rispetto a pistacchi, mandorle e altra frutta secca.
Mangiare regolarmente noci e arachidi potrebbe proteggere anche da diabete, tumori e infarti.
Anche le nocciole sono preziose per la nostra salute: gli acidi grassi contenuti in esse sono utili per prevenire arteriosclerosi e malattie vascolari e proteggono i tessuti dall’invecchiamento. Le mandorle fanno bene alle ossa e a chi soffre di stipsi, le arachidi, invece, sembrerebbero addirittura avere dei benefici salutari per i malati di Parkinson. Anche il pistacchio ha le sue virtù perché è ricco di vitamina E, un efficace antiossidante contro i radicali liberi. E non dimentichiamoci dei pinoli: gustosissimi e indicati per chi soffre di anemia.
Che dire, per i nostri bambini prepariamo un bel cestino di frutta secca da portare a scuola, mentre dedichiamo a noi una pausa-snack croccante a base di noci, nocciole ecc,!

Articoli simili

z