Dedicato a me di TENA
Home Sesso Palline cinesi: come usarle

Palline cinesi: come usarle

Conosci i vantaggi e sei disposta ad utilizzarle? Bisogna chiarire alcuni punti chiave per l’uso delle palline cinesi. Ti consigliamo di sceglierle accuratamente al momento dell’acquisto. Di seguito ti forniamo le indicazioni più importanti. Fai attenzione al materiale: non deve essere poroso e deve essere stato pensato per rafforzare il pavimento pelvico.

  • Como si usano? Inizieremo con una sola pallina più grande e più facilmente sostenibile dalla nostra muscolatura (che potrà mostrarsi più debole di quello che pensavamo). Successivamente utilizzeremo due unità, che pesano di più, e, alla fine, una volta divenute più esperte, useremo delle palline molte strette e pesanti. La muscolatura pelvica risponderà prontamente al trattamento e potremo avanzare di volta in volta alla fase successiva molto rapidamente.
  • Una volta acquistate, prima di utilizzarle, è importante sterilizzarle, mettendole per dieci minuti in acqua bollente; quest’operazione dovrà essere ripetuta di tanto in tanto. Prima di essere inserite in vagina andranno sempre lavate con acqua e detergente neutro, curandosi di avere le mani pulite. Dopo l’utilizzo è opportuno riporle in una borsetta di tela o in un contenitore che le protegga dalla sporcizia dell’ambiente esterno.
  • Il modo in cui usare le palline cinesi è molto semplice. Metteremo un po’ di lubrificante sulla punta della prima pallina e la introdurremo in vagina scegliendo la posizione più comoda, le due palline devono rimanere dietro al muscolo. Potranno sembrarti molto grandi ad un primo sguardo, ma in realtà si inseriscono senza alcun problema. Una volta in piedi le palline potranno cadere a causa della forza di gravità. Per evitare ciò contrarremo involontariamente il muscolo e in tal modo faremo un “sollevamento pesi” con il nostro pavimento pelvico.
  • Se non riusciamo in questo modo potremo esercitarci da sdraiate. Nel letto in posizione supina tireremo con una mano il cordoncino di estrazione e con la nostra muscolatura cercheremo di impedire la fuoriuscita delle palline. Si tratta di un impulso dato da noi stesse che ci aiuterà a rafforzare il muscolo fino a quando potranno sostenersi senza problemi.
  • Per quanto tempo devo usarle? È preferibile utilizzarle in modo progressivo, quindi iniziare camminando con le palline “addosso” per 15 minuti durante le due prime settimane, per poi passare a 30 minuti. Se il giorno dopo aver allungato i tempi notiamo l’insorgere di fastidi (fitte) resteremo un paio di giorno senza utilizzarle per ricominciare a portarle per 15 minuti per una settimana.
  • Frequenza: possiamo utilizzarle tutti o quasi tutti giorni per 3 o 4 mesi, successivamente no ne avremo più bisogno per un lungo periodo. Dovremo comunque continuare con i nostri abituali esercizi per il pavimento pelvico.

Accedi all'area riservata dedicatoame.it

Articoli simili

z