Dedicato a me di TENA
Home Salute Alimentazione Sono incinta: quali cibi posso mangiare?

Sei in dolce attesa e ti preoccupi per la tua dieta? In questo caso la parola chiave è: equilibrio. Mangia ciò che ti piace, ma senza eccessi. Tieni presente che essere incinta non significa mangiare di più, ma meglio. La cosa più importante è seguire sempre le indicazioni del ginecologo.

Durante il periodo della gravidanza è importante mantenere una dieta di buona qualità, basata principalmente su alimenti freschi e di stagione, senza dimenticare di inserire tutti i gruppi di alimenti: frutta, verdura, proteine poco grasse (uova, pollo, tacchino e coniglio), latticini con basso tenore di grassi e carboidrati. Alcuni elementi sono indispensabili durante la gravidanza: come l’acido folico, per esempio. Questo è fondamentale per la corretta formazione della placenta e della struttura neuronale del feto. Le frattaglie animali e il pesce azzurro, così come i legumi, le verdure a foglia verde e la frutta secca, sono fonti ricche in acido folico, che deve essere assunto soprattutto durante il primo trimestre della gravidanza.
I carboidrati non devono essere banditi ma è bene scegliere quelli a lento assorbimento, come il pane, la pasta, il riso integrale, le patate e i legumi. I carboidrati sono essenziali per apportare energia all’organismo e soprattutto al sistema nervoso e al cervello.
Di solito durante la gravidanza è necessario un apporto extra di ferro, poiché l’alimentazione non fornisce la quantità di cui il tuo corpo necessita. Gli alimenti ricchi in vitamina C consentono un corretto assorbimento del ferro. Broccoli, spinaci, pomodori, cavolo e cavolfiore: questi sono degli alleati! Tra la frutta avremo: guaiava, kiwi, agrumi e fragole. Durante la gravidanza la digestione diventa più difficile, soprattutto a partire dal terzo trimestre. Evitiamo i grassi, i fritti, le pietanze ripiene e gli stufati grassi. Utilizziamo altri metodi per cucinare gli alimenti, che garantiranno comunque un buon sapore ai tuoi piatti, come la cottura a vapore, l’utilizzo del wok, che richiede poco olio, e la cottura al cartoccio.
Si possono sostituire la maionese e i condimenti forti con salsa allo yogurt ed esaltare i piatti con erbe aromatiche digestive e carminative come il cumino, semi di anice, coriandolo, timo, finocchio, zenzero, cardamomo e salvia.

Articoli simili

z