Registrati ora oppure inserisci
la tua email e password per
accedere alla tua area riservata

Dedicato a me di TENA
TENA
Home Pavimento pelvico Incontinenza Incontinenza e fattori genetici
Richiedi il tuo campione gratuito

Incontinenza e fattori genetici

Incontinenza

0 185
La genetica può spiegare la predisposizione all'incontinenza?

Le cause dell’incontinenza urinaria sono di vario tipo, e spesso differiscono tra uomo e donna. L’incontinenza da sforzo, che interessa soprattutto le donne, può essere provocata dall’indebolimento dei muscoli pelvici, in particolare dopo la gravidanza e il parto, e può anche manifestarsi in caso di fattori di rischio come malattie, disturbi neurologici e interventi chirurgici.

Per gli uomini, invece, un intervento alla prostata può rappresentare un fattore possibile per l’incontinenza da sforzo. Più in generale, l’ingrossamento prostatico con conseguente ispessimento della parete vescicale può causare episodi di incontinenza.
Esistono, inoltre, cause che possono determinare un peggioramento di questo fenomeno, legate allo stile di vita, quali stitichezza, obesità, eccesso di fumo e alcool.

Geni e incontinenza

Accanto a quelli più comuni e legati all’avanzare dell’età, sembrerebbe che, per ambo i sessi, anche i fattori genetici possano spiegare la predisposizione all’incontinenza, come evidenzia uno studio condotto dall’Università di Göteborg e Karolinska Institutet (Svezia). La ricerca è stata condotta su un campione di circa 10000 gemelli con corredo genetico uguale (omozigoti), e altrettanti con corredo genetico differente (eterozigoti).

“Sapevamo già che ci sono fattori ereditari, ma ora siamo stati in grado di mostrare per la prima volta quanto sia importante la componente genetica per vari tipi di disturbi del tratto urinario.” afferma la dottoressa Wennberg, a capo della ricerca.

Se è vero, dunque, che può esistere una relazione tra corredo genetico e fenomeni d’incontinenza, ciò non esclude i fattori di rischio. Uno stile di vita salutare, che contempli almeno mezz’ora di camminata veloce al giorno, il consumo di frutta e verdura, la giusta idratazione, il controllo del peso sono tutte abitudini che hanno un ruolo fondamentale per prevenire e contrastare l’incontinenza urinaria.

Come conclude Anna Lena Wennberg: “Questa è una condizione multifattoriale, e mentre ora sappiamo che gran parte della variazione tra le persone dipende dai loro geni, il trattamento continuerà a focalizzarsi su fattori ambientali che sono più facili da influenzare, come il fumo e l’eccesso di peso”. Sono proprio i cosiddetti fattori ambientali sui quali il nostro medico di fiducia saprà consigliarci, a seconda del caso specifico. Prendiamoci cura di noi!

Articoli simili

Lascia una risposta