Dedicato a me di TENA
Home Bellezza Chirurgia plastica no grazie: meglio la ginnastica!

In Italia il numero di chi sceglie di ricorrere alla chirurgia plastica è crescente. Ma… La chirurgia plastica può essere costosa e invasiva, può essere irreversibile e indurre effetti collaterali: perché privilegiare il bisturi se possiamo migliorare il nostro aspetto fisico con esercizi costanti e mirati?

La ginnastica facciale

Mantenere il nostro viso giovane in modo naturale è possibile: parliamo di ginnastica facciale per rendere la pelle più elastica nel tempo, incentivare il microcircolo sanguigno, rialzare gli zigomi.
Il nostro viso è un libro su cui si possono leggere i sentimenti, le preoccupazioni, il poco sonno, una dieta priva di vitamine o lo stress. Tutto si riflette sul nostro aspetto e, con l’avanzare dell’età, è importante prendere precauzioni per mantenere sana e bella la nostra pelle. La ginnastica facciale, dunque, è indicata a tutte le età e, a partire dai 30, è consigliata. È facile da fare, non ha controindicazioni. Tanti esperti si sono cimentati, studiando ed elaborando metodi e pratiche fisiche (talvolta filosofiche, come lo yoga), e creando propri programmi di esercizi “beauty” da fare tutti giorni, o almeno due giorni a settimana. Quanto tempo dedicare alla ginnastica che ci fa belle?
Dapprima bastano 10 minuti, per poi arrivare quando, si è già esperti, a oltre 40 minuti.

Ma vediamo gli esercizi base, davvero facili da fare, che se eseguiti con costanza, si rivelano efficaci:

  1. corrughiamo la fronte, aggrottando le sopracciglia e contiamo fino a 10;
  2. rilassiamo il viso;
  3. alziamo le sopracciglia spalancando gli occhi;
  4. ripetiamo ora il ciclo per 10 volte.

Anche il collo vuole la sua parte.

Dimentichiamo il collo di tartaruga, rendiamolo più giovane e tonico.
Come?

  • per prima cosa con la lingua tracciamo dei cerchi in senso orario sul palato superiore tenendo la schiena dritta e la bocca chiusa. In questo modo andiamo a sollecitare ed esercitare l’area del doppio mento. Ripetiamolo per dieci volte per tre volte al giorno;
  • esercizio delle vocali: iniziamo a pronunciare  tutte le vocali aprendo molto la bocca e in modo molto espressivo;
  • posizioniamoci con la schiena dritta e le braccia incrociate, stendiamo il collo in avanti e ruotiamo lentamente la testa verso destra. Manteniamo la posizione per 5 secondi e poi torniamo alla posizione di partenza.

Buon lavoro a tutte!

Licenza CC BY-SA 2.0

Articoli simili

z