Dedicato a me di TENA
Home Psicologia Nonni-nipoti: un rapporto che rimarrà importante.

Il ruolo dei nonni oggi

L’importanza dei nonni è davvero considerevole per la crescita dei bambini. Dopo i genitori, noi nonni siamo un punto di riferimento all’interno della famiglia. Spesso ci troviamo a essere un aiuto reale, sia dal punto di vista economico sia da quello organizzativo. Sicuramente siamo unici e insostituibili quando si tratta di coccolare i più piccoli!
I nostri figli si aspettano da noi rassicurazione e sicurezza: possiamo offrire loro questo, grazie all’esperienza che abbiamo accumulato nel tempo. Ma quello con i nipoti è un impegno importante, che possiamo svolgere bene solo se non ci facciamo prendere dall’ansia. La scuola, gli amici, le attività pomeridiane: i nostri ragazzi fanno e faranno sempre più esperienze. Accompagniamoli percorrendo con loro i primi passi verso l’autonomia.
In particolare, oggi, i nonni hanno acquisito un ruolo fondamentale nella vita delle famiglie oggi. Per molti nuclei familiari sono un vero e proprio sussidio, uno “stato sociale”.

Diverse ricerche sulla popolazione sostengono che almeno 1 milione di nonni si dedicano alle persone anziane del proprio nucleo familiare numeroso. Quasi tre milioni si occuperebbero dei loro nipoti mentre entrambi i genitori lavorano.

Non solo: un milione di nonni danno regolarmente sostegno economico a figli e nipoti. È chiaro che molte famiglie italiane, oggi, riescono a bilanciare le spese e sostenere la crisi grazie anche e soprattutto a loro.

Nonni-nipoti: un rapporto importante

Ai nonni viene quasi naturale educatore i propri nipoti. È un mestiere che imparano fin da subito e lo sviluppano giorno per giorno, stando accanto a loro. La saggezza che custodiscono è un modo per non perdere i valori sani del passato e per integrare, con questi, la nostra visione attuale delle cose. Grazie al loro punto di vista possiamo riflettere sui nostri comportamenti e sulle nostre abitudini. I nonni sono custodi di radici e identità che possono aiutarci a rimanere con delle certezze, anche se la crisi dei tempi moderni incalza. E poi nonni e bambini hanno un territorio di scambio comune, ovvero il tempo: entrambi sono concentrati nel presente, vivono nell’immediato, sempre. È per questo che la loro relazione ha una valenza affettiva ed educativa che contribuisce alla crescita dei bambini. Stare con i nonni è un momento di gioia che loro prediligono e che cercano durante la loro giornata. E i nonni, dal conto loro, sono altrettanto felici di trascorrere il tempo con loro, in un’età senza stress lavorativi, senza impegni imminenti. Una relazione speciale e unica da salvaguardare perché rimarrà nella memoria affettiva del bambino.

Fonti: Lo sguardo dei nonni. Ritratti generazionali – Liliana Dozza, Franco Frabboni

Articoli simili

z