Dedicato a me di TENA
Home Sesso Sesso, sport, vacanza…l’incontinenza non ci limita!

Durante l’amore…

Fare l’amore può diventare motivo di tensione col proprio partner se di mezzo c’è l’incontinenza. Questa influenza inevitabilmente la nostra vita sessuale. Questo perché una qualsiasi sollecitazione può provocare delle perdite involontarie che destano imbarazzo. Il rischio di non sentirci pulite ci può bloccare, come se anche la nostra femminilità e autostima fosse fortemente minata. La metà delle donne con disagi di incontinenza vive assai male la relazione sessuale, tanto da arrivare a rinunciare a fare l’amore. Ecco che, di conseguenza, questo fattore psicologico va ad influire sul calo della libido: ci sentiamo inadeguate e quindi meno desiderabili. Questo clima di sfiducia può portare ad un allontanamento dal partner.
Anche da un punto di vista prettamente fisico, l’incontinenza può disturbare i rapporti sessuali. Spesso infatti, potremmo avvertire dei dolori al basso ventre, così come a livello vaginale.
La nostra vita di coppia deve poter andare avanti serenamente, l’incontinenza non deve rovinare un momento bello come quello dell’amore. Parliamone, apriamoci col nostro partner: comprenderà che il nostro disagio non dipende da lui e vi starà vicino. Ci sono molti modi per vivere il sesso bene comunque: proviamo con lo svuotare la vescica per bene, poco prima di avere il rapporto. In secondo luogo, contattiamo il nostro medico di famiglia e prendiamo in mano la situazione!

Durante lo sport…

È vero che l’incontinenza da sforzo non permette la realizzazione di performance illimitate, o di sollevare pesi eccessivi ma lo sport non è bandito! I momenti imbarazzi sono dietro l’angolo e talvolta questo pensiero ci blocca del tutto. Non rinunciamo a qualcosa che ci piace fare: la preparazione alla sfida è tutto. Continuiamo a fare sport e facciamolo bene, con moderazione, senza eccessivi ed inutili sforzi. Facciamo quello che il nostro organismo riesce a sostenere.
E poi, impariamo dalle sportive: si allenano costantemente per mantenere in salute i muscoli del pavimento pelvico. Anche questi bisogna svolgerli correttamente, facendo attenzione a non contrarre erroneamente i muscoli dei glutei o delle cosce, coordiniamo la respirazione con i movimenti effettuati.
Determinazione, costanza e fiducia in noi stesse. Questi sono i fattori che non devono mai mancare. Anche il nostro medico ci sosterrà dandoci degli ottimi consigli affinchè riusciamo a praticare sport senza insicurezze e paure.

Durante le vacanze…

Per quale motivo dovremmo rinunciare alla nostra tanto sognata vacanza? L’incontinenza è qualcosa con cui si può convivere. Qualunque sia la meta che abbiamo scelto, mare o montagna, campagna o città, teniamo a mente qualche accortezza strategica.
Una bottiglia d’acqua, ad esempio. Portiamola sempre con noi: idratarsi fa bene e ci aiuta a mantenere la vescica sana. Dimentichiamoci, invece, di caffè, tè e soda che la irritano.
Teniamo in valigia una bella scorta di assorbenti, così da poterli lasciare nel portaoggetti dell’auto e nella borsa. Magari anche con dei sacchettini per lo smaltimento discreto dei rifiuti.
Abituiamo la vescica allo svuotamento programmato, così da essere più libere durante le uscite. È un ottimo modo per rieducare la vescica e averne, pian piano, il controllo che si rivela utilissimo nelle situazioni di ‘gita fuori porta’.
Per quanto riguarda l’abbigliamento: evitiamo scarpe alte col tacco e indumenti stretti che costringano l’addome in modo fastidioso. Al mare potremmo portare con noi un tattico pareo per darci più sicurezza mentre indossiamo il costume da bagno.
Non è l’incontinenza che deve decidere per noi: sentiamoci libere di andare e fare quello che ci piace!

Fonti: www.fondazioneitalianacontinenza.com

Articoli simili

z