Registrati ora oppure inserisci
la tua email e password per
accedere alla tua area riservata

TENA Dedicato a me di TENA
Home Pavimento pelvico Pavimento pelvico e salute Con le palline prevenire è un gioco
Richiedi il tuo campione gratuito

Con le palline prevenire è un gioco

Pavimento pelvico e salute

0 495
La ginnastica per il pavimento pelvico

Le palline per la tonificazione del pavimento pelvico permettono di allenare i muscoli attivamente o passivamente; inoltre possono essere associate agli esercizi più tradizionali, come quelli di Kegel. Sono anche note come “palle cinesi”, nonostante siano in realtà di origine giapponese. Sono infatti chiamate anche “palle di Geisha”, poiché da queste ultime venivano adoperate per allenare le pareti vaginali.

Inizialmente, in occidente furono impiegate a scopo prevalentemente erotico e vendute nei sexy shop. Di fatto, l’utilizzo delle palline permette una maggiore sensibilità durante i rapporti sessuali, ma costituisce anche un efficace sistema per fortificare il pavimento pelvico e per prevenire così prolassi ed episodi di incontinenza.

In farmacia se ne trovano di vari tipi, ma principalmente si differenziano per il peso: più leggere per la muscolatura più allenata, più pesanti per quella meno tonica.

Come usarle per la prevenzione di prolassi e disagi

Le palline per la tonificazione del pavimento pelvico possono essere usate facilmente, senza sforzi e in modo graduale. La ginnastica attiva prevede che la pallina sia inserita all’interno della vagina (possiamo utilizzare anche un lubrificante), per aiutarci a percepire i muscoli pelvici e allenarli con contrazione e rilascio. Questo piccolo strumento, infatti, permette una migliore percezione della muscolatura pelvica e offre una resistenza che aumenta l’efficacia dell’esercizio.

La ginnastica passiva, invece, prevede che si inserisca la pallina in vagina per qualche ora, e poi si prosegua con le regolari attività quotidiane: per impedire che questa scivoli, i muscoli pelvici attuano una contrazione istintiva e permettono così la tonificazione. Iniziamo con gli esercizi da sdraiate, muovendo le palline con l’aiuto del cordino e allenandoci gradualmente a trattenerle.

Articoli simili

Lascia una risposta