Registrati ora oppure inserisci
la tua email e password per
accedere alla tua area riservata

Dedicato a me di TENA
TENA
Home Salute Attività fisica Fare sport per combattere il mal di testa
banner_MUESTRA

Fare sport per combattere il mal di testa

Attività fisica

0 102
Nuovi studi ipotizzano che il praticare particolari attività fisiche contribuisca ad attenuare alcune cefalee.

I benefici apportati al nostro organismo dalla pratica sportiva sono tanti e conosciuti. Secondo un’ennesima ricerca, lo sport potrebbe anche essere utile per alleviare i dolori di chi soffre di mal di testa.

I primi a mettere in relazione sedentarietà e sofferenze dovute a cefalee sono stati gli scienziati svedesi del Cephalea Headache Centre di Goteborg, coordinati da Emma Varkey. Lo studio in questione è durato per ben 11 anni, coinvolgendo oltre 68.000 volontari, Da questo è emerso come le persone più pigre e meno attive soffrissero di attacchi di mal di testa più frequenti del 14%, rispetto ai soggetti più “in movimento”.
Chi avverte in modo ricorrente questo tipo di disturbi tende a fermarsi, rifugge istintivamente lo sforzo fisico pensando che questo possa peggiorare il proprio stato di forte malessere. Proprio basandosi su questa riflessione, gli stessi ricercatori in una sperimentazione successiva tentarono una ulteriore verifica della loro tesi, sottoponendo per un anno pazienti affetti da emicrania a tre sedute settimanali di cyclette. Emerse da ciò che prima e dopo le sedute non si verificava alcun peggioramento dei sintomi e che anzi dopo alcuni mesi gli attacchi di emicrania parevano diminuiti sia per intensità che per durata.

L’attività fisica allevia mal di testa, come e perché

Quale può essere la spiegazione fisiologica di ciò? Facendo sport si accresce l’apporto di ossigeno che determina un miglioramento della respirazione e circolazione sanguigna. Parallelamente, si riduce la vasodilatazione dei vasi sanguigni cerebrali, che sovente è causa di cefalea. Inoltre, il tipo di mal di testa più diffuso è quello che deriva da tensione eccessiva di alcuni muscoli pericranici, comunemente detto “ da cervicale”, muscoli irrigiditi del collo e delle spalle che determinano una riduzione dell’afflusso di sangue e ossigeno alla testa. Allenarsi invece stimola il rilassamento e aumenta l’elasticità e la scioltezza dei muscoli, in altre parole si rivela un antidolorifico naturale. Praticare ad esempio un’arte marziale, come il karate, magari associandola a una pratica yoga, può facilitare lo smaltimento della tensione fisica e mentale. Sono invece meno consigliate nello specifico le attività agonistiche che possono elevare livelli di tensione e stress. In ogni caso, per chi soffre di cefalee e mal di testa è sempre consigliabile rivolgersi al proprio medico per avere un parere su un’eventuale pratica sportiva da intraprendere.

 

tena-cta

Articoli simili

Lascia una risposta