TENA

  • Converti i tuoi punti in buoni sconto e regali esclusivi per te! Iscriviti
  • Converti i tuoi punti in buoni sconto e regali esclusivi per te! Iscriviti
Home Pavimento pelvico Superare l’incontinenza maschile
0 579

Superare l’incontinenza maschile

Ecco le attività fisiche che è meglio evitare

Uomini e incontinenza

Sebbene ne parlino poco o con vergogna, anche gli uomini possono soffrire di incontinenza, spesso per problemi legati alla prostata o ad altre patologie. La cosa più importante è rompere il tabù e aprirsi, condividendo dubbi e preoccupazioni. Spesso gli uomini tendono a essere più “chiusi” e magari, mostrandoci aperte e comprensive con il partner, un amico o un fratello che vive questo disagio, potremo sorriderne insieme e trovare soluzioni.

Sport e incontinenza

In generale l’incontinenza non deve pregiudicare la qualità della nostra vita e, per fortuna, esistono tanti sussidi utili a tenere sotto controllo i disturbi. Anche la pratica sportiva, leggera ma costante, è fondamentale perché aiuta a rafforzare il pavimento pelvico e a prevenire problemi cardiocircolatori, l’obesità e numerosi altri disturbi: non esistono particolari limitazioni all’esercizio, l’importante è allenarsi senza eccessi, non sovraccaricando il proprio corpo e seguendo i consigli specifici del nostro medico.

Le attività fisiche sconsigliate

Per gli uomini che soffrono di incontinenza ci sono, però, alcuni tipi di sport meno consigliati rispetto ad altri, quelli che prevedono sforzi intensi o che, incrementando la pressione addominale o pelvica, potrebbero portare a un rischio di perdite maggiori. Per questo motivo meglio limitare molto o evitare l’equitazione, la mountain bike e il ciclismo, scegliendo invece la camminata veloce, il trekking, il golf, lo stretching, lo yoga o il nuoto, sport che tengono attivo il pavimento pelvico, senza sforzi eccessivi.

Articoli simili

Lascia una risposta