Registrati ora oppure inserisci
la tua email e password per
accedere alla tua area riservata

Dedicato a me di TENA
TENA
Home Sesso Top 7: sette motivi per non comprare online “farmaci” su prescrizione medica
Richiedi il tuo campione gratuito

Top 7: sette motivi per non comprare online “farmaci” su prescrizione medica

Sesso

0 202
È proprio l’Organizzazione Mondiale della Sanità che ci mette in guardia, scopriamo il perché!

In Italia l’unico canale regolamentato e autorizzato alla vendita dei medicinali con prescrizione medica è la farmacia. I medicinali senza obbligo di prescrizione (SOP), che comprendono i farmaci da banco, anche detti OTC, che sono medicinali da automedicazione, possono essere venduti dalle farmacie e dalle parafarmacie (quest’ultime presenti anche in alcuni supermercati) anche on-line.

Per poter effettuare tale tipo di vendita occorre richiedere l’autorizzazione  alle autorità competenti e, a seguire,  la registrazione nell’elenco degli esercizi  autorizzati  alla vendita on line dei medicinali senza obbligo di prescrizione  e, contestualmente, il rilascio da parte del Ministero del logo identificativo nazionale da apporre sulle pagine del sito internet attraverso le quali si effettua la vendita e che avrà la funzione di garantire che il venditore on line è un soggetto autorizzato ai sensi della normativa vigente.

Quindi l’acquisto online di farmaci senza obbligo di prescrizione è tutelato dalle forme di controllo sopra descritte. Cosa diversa è l’acquisto online di farmaci con prescrizione medica
L’Organizzazione Mondiale della Sanità mette in guardia dalle vendite online di questo tipo di farmaci, scopriamo il perché!

La vendita è illegale.
Come abbiamo detto all’inizio, la vendita on line di medicinali che richiedono la prescrizione medica è vietata dalla legge. Solo il medico, dopo aver effettuato la diagnosi, prescriverà la terapia più adatta, mentre il farmacista è l’intermediario deputato alla vendita dei medicinali.

Non è sicuro.
Purtroppo è davvero alto il rischio di acquistare farmaci scadenti, con dosaggi errati e date di scadenza contraffatte. Non rischiamo a discapito del nostro benessere!

Non è conveniente.
Spesso si associa l’acquisto online al risparmio, ma di frequente il prezzo online di un farmaco è risultato più alto di quello in farmacia e a questo si devono aggiungere le spese di spedizione.

A rischio truffa.
Inoltre, inserendo dati personali e di strumenti di pagamento, il rischio reale è di essere derubati dei propri dati e dei propri soldi.

Potrebbe non arrivare.
Acquistare un farmaco online non offre la certezza che quel farmaco ci verrà veramente recapitato e non esiste modo di contestare un mancato arrivo.

Solo un medico può scegliere la cura più adatta.
L’automedicazione è limitata per legge ad alcune forme di patologie. Ma è sempre bene consultare il medico e/o il farmacista.  (No alle autodiagnosi! Qualunque sia la nostra patologia, reale o sospetta) Solo un medico saprà consigliarci la (giusta) terapia idonea, tenendo conto del caso specifico, dell’interazione con altri farmaci, delle allergie, della nostra storia personale e di salute. Anche il farmacista potrà consigliarti le modalità più corrette per l’assunzione dei famaci.

Non c’è nulla di cui vergognarsi.
Molto spesso si ricorre alla vendita online per acquisti di farmaci legati ai disturbi sessuali o del peso-forma: parlarne con il nostro medico di fiducia ci aiuterà a scegliere il rimedio più adatto e risulta una tappa fondamentale per iniziare un percorso di guarigione medico e psicologico.

Articoli simili

Lascia una risposta