TENA

Dedicato a me > Pavimento pelvico > Pavimento pelvico e salute > Una spia per la tua salute

Guarda un video arrow_forward Scopri qui i vantaggi e scopri come funziona!
Home Pavimento pelvico Una spia per la tua salute
0 755

Una spia per la tua salute

Dolore durante i rapporti, cosa fare?



Ti è mai capitato di provare dolori intensi durante il rapporto sessuale o nella zona vaginale? Si tratta di un problema comune e diffuso, un campanello d’allarme lanciato dal pavimento pelvico. Il dolore genito-pelvico procura notevoli disagi sia per le donne che ne sono affette che per i partner, poiché influenza negativamente la qualità della vita della donna e la salute sessuale della coppia. Al dolore, infatti, spesso si uniscono senso di impotenza e frustrazione. La sensazione di disagio durante i rapporti sessuali è spesso causata dal vaginismo, una forte contrazione muscolare che, nei casi più gravi, rende difficile anche una visita ginecologica. Nelle donne che soffrono di vaginismo i muscoli del pavimento pelvico sono eccessivamente contratti e non si riesce a rilassarli, avvertendo come una barriera intima.

Per ogni disagio una soluzione

Non buttiamoci giù, perché per ogni disagio può esserci una soluzione: nel caso di dolore durante i rapporti il medico saprà suggerirci trattamenti di riabilitazione pelvi-perineale, a partire dalla presa di coscienza dei muscoli pelvici e dalla loro attivazione. Il corretto utilizzo della muscolatura pelvica nella vita quotidiana prevede fasi e momenti di rilassamento oltre che di allenamento alla ricerca di un equilibrio, in quanto il pavimento pelvico svolge anche un ruolo fondamentale nel sostegno di alcuni organi interni.
Il programma di riabilitazione pelvica sarà personalizzato caso per caso e può consistere in esercizi specifici, come quelli di Kegel, nel trattamento chinesiterapico o ginnastica perineale, nel biofeedback e/o elettrostimolazione. Il dolore genito-pelvico potrebbe non essere soltanto un disagio ginecologico, ma potrebbe avere cause psicosociali: sono spesso i blocchi emozionali o traumi pregressi a provocare tensioni nella zona pelvica. Per questa ragione è consigliabile, accanto alle cure ginecologiche, rivolgersi a un medico specializzato o intraprendere un percorso di terapia di coppia, senza timori. Affrontare una difficoltà con il partner ci renderà ancora più forti e affiatati.

Articoli simili

Lascia una risposta