Dedicato a me di TENA
Home Sesso Il piacere over 50: come accrescere l’appagamento

Cosa si nasconde dietro al desiderio

Ancora prima di parlare di sessualità dopo i 50 anni vogliamo parlarvi di desiderio. 
La Prof.ssa Alessandra Graziottin (Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell’H. San Raffaele Resnati di Milano) ritiene che il 48% delle donne dopo la menopausa non ha desiderio e non si tratta semplicemente, o in maniera univoca, di problemi fisici personali. 
Il desiderio può scemare perché il partner non è più fisicamente desiderabile: accade quando lui si cura di meno o si trascura, specialmente nelle coppie di lunga data, o quando perdura uno stile di vita stressante.

Oppure la libido femminile può calare perché manca il corteggiamento: una carezza, un complimento, un’attenzione inaspettata. 
Ma come fare a riscoprire la sessualità dopo i 50 anni? 
Molte coppie cercano una fonte di ispirazione, che riaccenda la fantasia, nella pratica del Kamasutra, anche se non sempre il celebre trattato di arte amatoriale indiana, offre una guida sicura. Scopriamo perché alcune delle sue posizioni sono più consigliate mentre altre si possono rivelare più dolorose.

Sesso over 50: da evitare

La presenza di alcuni disturbi o patologie può compromettere l’attività sessuale, vediamo quali posizioni del Kamasutra sono quindi da evitare.

  • L’unione dell’elefante e, in linea generale, le posizioni con l’uomo dietro alla partner: queste posizioni, infatti, si rivelano le più problematiche nei casi di predisposizione o di cistiti in corso;
  • La posizione del missionario: come le altre posizioni in cui la penetrazione è più profonda, rende più acuti i dolori nei casi in cui la donna soffra di endometriosi;
  • La posizione dell’incudine o le posizioni in cui l’uomo si trova sopra: sono ancora una volta da evitare nel caso di infezioni pelviche, o dell’apparato genitale interno (che può causare rigidità dell’utero) e provocare dolore durante la penetrazione.

Sesso over 50: da provare

Vediamo ora quali sono invece le posizioni migliori, anche in presenza di piccoli fastidi o quando la coppia ha superato i 50 anni.

  • Muscoli vaginali contratti? Accantonate la posizione del missionario, prediligete invece la posizione a cucchiaio: come le posizioni laterali, è molto rilassante e consente alla donna di raggiungere più facilmente l’orgasmo con la stimolazione del clitoride;
  • Lui ha problemi di erezione? Divertitevi con i preliminari nella posizione dell’angelo: l’uomo in piedi, la donna in ginocchio davanti a lui, è una delle posizioni più amate a qualunque età;
  • La posizione del 69: è un’alternativa che coinvolge contemporaneamente i due partner rispetto alla posizione dell’angelo. Crea intensa complicità tra gli amanti, lascia correre l’immaginazione anche se non si continua con la penetrazione vaginale o anale. I corpi si intrecciano e l’eccitazione risulta molto piacevole per entrambi.

 

Accedi all'area riservata dedicatoame.it

Articoli simili

Lascia una risposta