Registrati ora oppure inserisci
la tua email e password per
accedere alla tua area riservata

Dedicato a me di TENA
TENA
Home Bellezza L’importanza del peeling per rimuovere le cellule e rinnovare la pelle
banner_MUESTRA

L’importanza del peeling per rimuovere le cellule e rinnovare la pelle

Bellezza

0 51
Rivitalizza la cute per prepararla all'inverno, una nuova stagione in cui freddo e aria secca incidono su vitalità e bellezza della nostra pelle.

E’ arrivato il momento di rivitalizzare la cute dopo il periodo estivo e per prepararla all’inverno, una nuova stagione in cui freddo e aria secca incidono su vitalità e bellezza della nostra pelle. In autunno viso e corpo fanno i conti con le conseguenze dell’estate: qualche chilo di troppo, macchie, rilassamenti cutanei, epidermide spenta.

Proteggere la pelle, sempre

La nostra pelle è il confine tra organismo e ambiente che ci circonda e costituisce la prima difesa verso il mondo esterno ed è anche l’organo più a rischio in rapporto ai fattori ambientali, è quindi fondamentale proteggerla, curarla, detergerla e idratarla. In autunno prendiamocene sempre più cura, non trascuriamola mai, utilizzando anti-aging più nuovi e prodotti che agiscono direttamente sui pori, stringendoli e levigando la superficie della pelle, ringiovanendone l’aspetto.

Peeling

Il peeling indica quel processo di rimozione delle impurità dallo strato cutaneo superficiale, in maniera da renderlo libero dalle tossine, dai composti grassi ed oleosi che si formano sulla pelle e che ostruiscono i pori responsabili della fuoriuscita di sebo. Il peeling idrata l’epidermide, la pulisce, la rinnova e la mantiene in salute. Il peeling agisce esfoliando in modo soft e graduale gli strati più superficiali della pelle, eliminando quindi le cellule morte e restituendo così freschezza all’epidermide. Possiamo rivolgerci a un centro estetico, a un hammam, oppure praticare un peeling fai-da-te a base di bicarbonato e olio di mandorle o oliva, da passare sulla pelle bagnata con movimenti circolari antiorari per rimuovere le cellule morte, eseguendo il movimento anche sul viso senza sfregare con troppa pressione.
Consultandovi con il vostro dermatologo potrete considerare anche il Peeling chimico. Questo trattamento può risultare utile a trattare le rughe causate dai danni del sole e dell’invecchiamento, a migliorare l’aspetto delle cicatrici lievi, di alcune macchie senili o macchie scure (melasma) e a migliorare l’aspetto generale della pelle.

Le buone abitudini

Dopo il peeling occorre proteggere la pelle con appositi filtri solari. Questa abitudine non va trascurata né in inverno né in autunno in quanto i raggi solari, anche quando sono deboli o coperti da nubi, hanno sempre un effetto molto forte sulla cute e contribuiscono all’invecchiamento precoce. Anche in autunno ricordiamo sempre di usare creme per il viso a effetto idratante nella nostra routine quotidiana di bellezza, di idratare la pelle anche dall’interno mangiando frutta e verdura di stagione (ricche di vitamine A, C ed E) e bevendo almeno 2 litri di acqua al giorno, di eliminare le cattive abitudini come il fumo o l’eccesso di alcool, di utilizzare saponi a Ph neutro e senza profumo che rispettino l’epidermide, di struccarsi bene prima di andare a letto, di concedersi momenti di riposo durante la giornata.

Articoli simili

Lascia una risposta