Registrati ora oppure inserisci
la tua email e password per
accedere alla tua area riservata

Dedicato a me di TENA
TENA
Home Salute Alimentazione Top 7: sette alimenti fonte di grassi buoni (da mangiare con moderazione)
Richiedi il tuo campione gratuito

Top 7: sette alimenti fonte di grassi buoni (da mangiare con moderazione)

Alimentazione

0 402
Alcuni alimenti, pur essendo piuttosto calorici, possono portare al nostro organismo molti benefici se consumati con moderazione.

I grassi sono parte integrante del nostro fabbisogno energetico quotidiano: circa il 20/30 per cento del totale delle calorie che servono ogni giorno al nostro organismo sono di origine grassa, e sono responsabili della protezione del sistema nervoso centrale e della salute delle cellule.
Alcuni alimenti, pur essendo piuttosto calorici, possono portare al nostro organismo molti benefici, se consumati con moderazione:

Cioccolato

Ebbene sì, pur avendo un alto contenuto calorico, il cioccolato (soprattutto quello fondente) contiene sali minerali e vitamine benefiche per il nostro organismo, con il potassio e il magnesio, e anche i flavonoidi, che contribuiscono a mantenere l’elasticità dei vasi sanguigni, e a un normale flusso sanguigno. Non è un caso che i Maya lo considerassero la “bevanda” o cibo degli Dei!

Frutta secca

Pur essendo piuttosto calorica, la frutta secca è un toccasana per il nostro organismo, consumata a colazione o come spuntino croccante: le mandorle ad esempio, non pelate e nemmeno salate, in una dieta finalizzata al controllo della colesterolemia, migliorano la rimozione del colesterolo da parte delle HDL, ma soltanto nelle persone normopeso e non nei soggetti sovrappeso o obesi. Noci e nocciole poi sono ricche di fibre, vitamine, grassi acidi insaturi, antiossidanti fenolici, arginina e fitochimici e hanno proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Avocado

Mangiato al naturale, spalmato sul pane o abbinato a limone e peperoncino verde per creare il famoso guacamole, l’avocado, grazie all’acido oleico contenuto nella sua polpa, potrà aiutare a farci provare a lungo la sensazione di essere sazi.

Olio d’oliva

L’olio extravergine d’oliva, meglio ancora se consumato crudo, oltre a dare un tocco in più alle nostre insalate, alle verdure al vapore, al pesce, è una preziosa fonte di acidi grassi, preziosi per la salute dell’apparato cardiocircolatorio e utili sia nel processo digestivo che per la regolarità intestinale.

Salmone

Pur essendo un cibo grasso, il salmone è ricco di omega 3. I grassi del salmone aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari: per i suoi benefici l’Istituto nazionale per la ricerca sugli alimenti e la nutrizione consiglia il consumo di pesce 2-3 volte alla settimana.

Semi di lino e girasole

Da consumare con moderazione (si tratta pur sempre di grassi!) sono ottimi nel pane, per decorare insalate e piatti unici. Uno studio recentemente pubblicato su Hypertension ha mostrato come il consumo di semi di lino (per 6 mesi, 30 g al giorno) possa avere effetti antiipertensivi nei soggetti con pressione alta.

Uova

Lo studio del 2015 del nutrizionista Nick Fuller pubblicato sull’ American Journal of Clinical Nutrition dimostrerebbe i benefici di un consumo limitato di uova a settimana: “le uova sono una maniera nutriente e conveniente di migliorare il consumo di proteine e di micronutrienti come carotenoidi (per la salute degli occhi), arginina (per vasi sanguigni sani), e acido folico (per gravidanze sane e salute cardiaca)”.

Articoli simili

Lascia una risposta