Registrati ora oppure inserisci
la tua email e password per
accedere alla tua area riservata

Dedicato a me di TENA
TENA
Home Pavimento pelvico Incontinenza E se fosse incontinenza ostruttiva?
Richiedi il tuo campione gratuito

E se fosse incontinenza ostruttiva?

Incontinenza

0 630
Detta anche iscuria paradossa, si manifesta nella difficoltà a svuotare completamente la vescica durante la minzione.

Quando si parla di incontinenza urinaria o fecale si fa riferimento all’incapacità di trattenere l’urina o le feci dovuta ad alterazioni anatomiche o funzionali degli sfinteri della vescica o del retto.

Esistono diverse tipologie di incontinenza urinaria. Le più comuni sono:
– l’incontinenza “da sforzo” o “da stress”: si verifica quando le perdite di urina si presentano senza che ce ne accorgiamo, o senza aver compiuto alcuno sforzo, o con uno sforzo minimo, come uno starnuto o una risata. Questa situazione è più comune nelle donne di una certa età, il cui sfintere uretrale (ovvero quel muscolo circolare che assicura la chiusura dell’uretra a riposo) è alterato;
– l’incontinenza da urgenza è associata a uno stimolo impellente a urinare ed è caratterizzata dalla perdita involontaria di urina, che si presenta con l’urgenza di espellere liquidi. Si conta che questo fenomeno sia piuttosto frequente;
– l’enuresi: si manifesta quando la perdita di urina avviene di notte;
– incontinenza da rigurgito o ostruttiva (o iscuria paradossa): si caratterizza per il riempimento della vescica, anche in eccesso, ma nella difficoltà o impossibilità a svuotarla completamente durante la minzione. Spesso è sintomo di irritazione vescicale o di ipertrofia prostatica. I soggetti colpiti, uomini o donne, hanno di solito un forte stimolo alla minzione e perdono urina senza che lo stimolo si interrompa completamente.

In caso di incontinenza ostruttiva il medico consiglierà un Training minzionale finalizzato a educare i pazienti a svuotare la vescica nel modo corretto attraverso il torchio addominale e contemporaneamente a rilasciare lo sfintere per lo svuotamento, aiutandosi con una pressione delle mani costante sulle pelvi.
In generale, uno stile di vita sano, che preveda un’attività fisica costante e moderata, un’alimentazione equilibrata povera di grassi, alcool, caffeina spezie e ricca di frutta, verdura e fibre è considerato utile per la salute e anche per il benessere delle vie urinarie.

Articoli simili

Lascia una risposta