TENA

Home Sesso I lubrificanti intimi
0 585

I lubrificanti intimi

Come ritrovare l’armonia a letto?

Da tenere sempre sul comodino
Con l’ingresso nell’età matura, le nostre esperienze di vita ci avranno fatto capire cosa ci piace e cosa no anche sotto le lenzuola, e potremo sentirci serene, disinibite e libere dalla preoccupazione della contraccezione. Eppure, a partire dalla menopausa, la secchezza vaginale si può attestare come un disturbo molto diffuso, a causa soprattutto della scomparsa degli estrogeni, che può pregiudicare il godimento sessuale. Tra le soluzioni per contrastarla spiccano i lubrificanti intimi. Studiati appositamente per alleviare la secchezza vaginale, sono arricchiti da sostanze straordinariamente idratanti ed emollienti, come l’Aloe Vera e la vitamina E. Hanno una funzione primaria meccanica, ma si tratta di veri e propri sex toys che contribuiscono a migliorare l’erotismo per chi ha fantasia e voglia di sperimentare, anche nei preliminari, a ogni età.

Ad acqua, al silicone, aromatizzati
Esistono lubrificanti intimi a base di silicone e di acqua. I primi sono più persistenti, resistono anche all’acqua, e così permettono di esplorare nuovi sensuali orizzonti, ad esempio in vasca da bagno o in doccia.
Hanno, invece, un effetto più naturale i lubrificanti a base di acqua, con meno controindicazioni, ma con la tendenza a evaporare durante l’uso. In entrambi i casi, sono disponibili nella versione aromatizzata, per aggiungere un tocco di dolcezza al rapporto!
In alternativa ai lubrificanti veri e propri, possiamo scegliere l’acido ialuronico vaginale in forma di crema o gel, con azione riparativa e antiossidante. L’acido ialuronico è utile per migliorare la lubrificazione ma anche per la naturale ricostituzione dell’habitat vaginale.

Articoli simili

Lascia una risposta