Registrati ora oppure inserisci
la tua email e password per
accedere alla tua area riservata

Dedicato a me di TENA
TENA
Home Pavimento pelvico Traslochi o grandi pulizie… attenzione a non portare troppi pesi!
Richiedi il tuo campione gratuito

Traslochi o grandi pulizie… attenzione a non portare troppi pesi!

Pavimento pelvico

0 50
Se il pavimento pelvico è indebolito, gli sforzi possono causare piccole perdite urinarie

Attenzione ai pesi eccessivi!

Una risata fragorosa, uno starnuto, un colpo di tosse possono restituirci quella sensazione di bagnato che spesso ci porta a essere più prudenti e discreti nelle abitudini e nelle emozioni.

Con il nuovo anno, ad esempio, potremmo sentire l’esigenza di rimettere ordine nelle nostre vite, di trovare un nuovo posto agli oggetti, di liberarci del vecchio e lasciare il posto al nuovo, di cambiare l’ordine dei mobili nella stanza o darci a grandi pulizie d’inverno.

Questi sono anche i mesi che ci vedono più “in casa”, perché fuori fa tanto freddo e non ci dispiace trascorrere il pomeriggio tra quattro mura. E proprio mentre siamo sedute comode, ecco che lo sguardo va alla libreria che ci piacerebbe spostare in un altro punto della stanza, o al cumulo di polvere sotto al termosifone. A quel punto noi, da donne dinamiche e iperattive quali siamo, ci affrettiamo ad agire.

Donne, con la nostra forza e le nostre fragilità

Se il nostro pavimento pelvico è indebolito, anche lo sforzo legato ai traslochi o alle grandi pulizie può procurarci piccole perdite urinarie. Questo accade perché i muscoli pelvici non sono allenati o tonici, e sotto sforzo non riusciamo a controllare le perdite.

Non rinunciamo alle nostre abitudini! Se sentiamo la voglia di cambiare la disposizione dei mobili, cerchiamo di non esagerare con i pesi e, nel frattempo, alleniamo il pavimento pelvico!

Per esercitarci e rafforzare la nostra muscolatura interna, possiamo praticare esercizi quotidiani come quelli di Kegel, o praticare alcuni sport come il pilates, lo yoga o il nuoto. Parliamone apertamente con il nostro medico di fiducia, che saprà consigliarci il percorso più adatto alle nostre esigenze.

Non bisogna infine dimenticare che sono diffuse molte soluzioni igieniche che riducono al minimo il disagio provocato dall’incontinenza, offrendo una protezione discreta e asciutta. Chiediamo consiglio a TENA!

Articoli simili

Lascia una risposta