Registrati ora oppure inserisci
la tua email e password per
accedere alla tua area riservata

Dedicato a me di TENA
TENA
Home Sesso Incontinenza e sesso possono convivere
banner_MUESTRA

Incontinenza e sesso possono convivere

Sesso

0 798
Non diamola vinta al disagio delle perdite urinarie che potrebbe minare la nostra serenità sessuale. Parliamone con il nostro medico e troviamo la soluzione più adatta.

Nel corso della menopausa il nostro corpo cambia inevitabilmente. Dobbiamo interpretare i nuovi segnali che esso ci trasmette. 
I cambiamenti sono assolutamente fisiologici e prima li accoglieremo, prima potremo viverli con pienezza ed entusiasmo, assecondandoli e apprezzandoli come una fase fondamentale del ciclo della vita femminile. 
I cambiamenti ormonali tipici della menopausa comportano una modifica graduale della risposta agli stimoli sessuali, spesso dovuta a un livello di lubrificazione minore: è necessario dunque parlare apertamente con il medico di fiducia e con il proprio partner, al fine di darsi un’occasione per vivere sia sessualità e che sensualità intense e soddisfacenti anche in menopausa!
‘‘La menopausa è il periodo dorato dell’amore’’, scriveva la grande poetessa Alda Merini. Si può, infatti, beneficiare delle sfumature della sessualità a tutte le età, ma con l’accortezza di ascoltare i segnali che il nostro corpo ci trasmette e assecondandone i cambiamenti fisiologici.
Se capita di avere incontinenza urinaria, è probabile che fare l’amore possa costituire una preoccupazione o, peggio, un tabù. Non diamoci per vinte!
La cosa migliore è parlarne con il partner e metterlo al corrente delle proprie preoccupazioni. La condivisione è alla base della buona riuscita di un rapporto d’amore, e confrontandoci con la dolce metà potremo pensare insieme a nuove frontiere per tenere vivo il rapporto anche dal punto di vista sessuale. Anche il nostro medico di fiducia potrà consigliarci e sostenerci in questa fase. 
Quando si parla di sesso e menopausa, è fondamentale poi non dimenticarsi di allenare il pavimento pelvico, restituendo tonicità alla muscolatura. Infatti, fortificando il pavimento pelvico, potremo avere un maggiore controllo sulle piccole perdite e raggiungere l’orgasmo più facilmente.
Allenandoci a localizzare e attivare i muscoli di perineo e bacino avremo una percezione più intensa dell’area genitale, e potremo incrementare la ricettività di tutto il corpo, consentendo così a noi stesse di riscoprire la bellezza e la sensualità dei preliminari!

 

tena-cta

 

 

Articoli simili

Lascia una risposta