Registrati ora oppure inserisci
la tua email e password per
accedere alla tua area riservata

Dedicato a me di TENA
TENA
Home Sesso Il sesso over 50
banner_MUESTRA

Il sesso over 50

Sesso

0 3858
Oltre i 50 anni la sessualità è libera da stress e mancanza di tempo, ma può essere infastidita dalla comparsa di dolori. I consigli per alleviarli.

Sesso over 50? Una seconda adolescenza

Che cosa succede alla vita di coppia e alla sessualità superati i 50 anni d’età? 
La preoccupazione maggiore è che l’attività sessuale diminuisca notevolmente con l’età, ma ciò che si dimentica è che, mentre tra i 30 e i 50 anni si è alle prese con stress di vario genere, la mancanza di tempo e le pressioni sociali, dai 50 in su si è più liberi di esplorare la sfera sessuale e aspirare al proprio appagamento fisico.
Cadono, infatti, tutte le influenze negative che avevano ostacolato da giovanissimi libido e prestazioni. Aumenta il tempo a disposizione da dedicare al corteggiamento, ai giochi erotici e all’autoerotismo. Come afferma Chiara Simonelli, presidente della European Federation of Sexology:

«Il desiderio sessuale non diminuisce. Fuori dal circuito produttivo e riproduttivo, nella terza età si vive una seconda adolescenza, seppure con le dovute differenze fisiche.
Tanto che in molti casi si riscopre anche l’autoerotismo, come riconferma della propria identità di genere».

Il sesso over 50, quindi, può essere molto appagante, in alcuni casi però alcuni disagi o patologie, o ancora l’assunzione di farmaci possono pregiudicare le prestazioni.

Sesso in menopausa: se c’è la dispareunia

Fino ad una certa età, il sesso è stato fonte di piacere. Per alcune donne, in seguito possono sopraggiungere dolori che compromettono l’intesa con il proprio partner. 
Iniziata la menopausa, diverse donne diventano soggette a dolori durante i rapporti sessuali. Il disturbo ha un nome specifico: si tratta di dispaurenia. 
Secondo una ricerca pubblicata sul Journal of Sexual Medicine (2013) riguarderebbe il 44% delle donne over 50.

Questo disturbo si manifesta con dolore nell’area vaginale o pelvica nel corso del rapporto, ma può essere caratterizzato da bruciore e prurito anche in altri momenti.
 In menopausa, la dispaurenia è dovuta al calo di estrogeni, che portano all’indebolimento dell’epitelio vaginale, che diminuisce di spessore e diventa più vulnerabile agli agenti patogeni. 
Eppure, la sensazione di fastidio o dolore durante i rapporti sessuali può essere dovuta anche ad altre patologie, tra cui le più diffuse sono l’endometriosi, il varicocele pelvico femminile (dovuto alla dilatazione delle vene intorno alle ovaie) e l’episiotomia.

I rimedi per alleviare dolori e fastidi

Le ultime patologie viste possono essere trattate chirurgicamente dopo valutazione specialistica.
Anche per gli altri “fastidi” è necessario consultare comunque il medico che poi, a seconda dei casi, potrà prescrivere una terapia ormonale locale, la laser terapia (che consente la rigenerazione dell’epitelio vaginale) oppure dei lubrificanti
Infine, sempre al vostro medico, potete chiedere informazioni in merito ad un farmaco (principio attivo ospemifene) ad uso orale: non è un ormone, ma induce alcuni degli effetti benefici degli estrogeni.

 

tena-cta

Articoli simili

Lascia una risposta